#TbT - HTC Dream aka T-Mobile G1; Il primo telefono Android al mondo rilasciato dieci anni fa

T-Mobile G1 HTC Dream

In questi giorni abbiamo l'imbarazzo della scelta quando si sceglie un nuovo smartphone. Soprattutto se stai cercando un telefono Android. Sembra che un nuovo telefono esce sempre ogni giorno. Tuttavia, se eri fuori a fare shopping per un nuovo smartphone nel settembre 2008, avevi solo il primo iPhone e il solo HTC Dream di Android, o popolarmente noto come T-Mobile G1 negli Stati Uniti.

sfarfallio dello schermo samsung s5

HTC Dream è stato il veicolo che ha portato Android (stock Android) nel mondo dei consumatori di elettronica. È stata la prima vera competizione dell'iPhone di Apple; il primo iPhone lanciato un anno prima (2007).





Il telefono è dotato di tastiera estraibile, pulsanti dedicati, trackball e mento inclinato. È stato bizzarro rispetto agli smartphone Android di oggi. Tuttavia, sono state queste caratteristiche eccentriche che hanno reso la pietra angolare di ciò che Android si è trasformato in questi giorni. Un sistema operativo flessibile in grado di adattarsi a una vasta gamma di hardware per soddisfare le esigenze di ogni individuo.

L'HTC Dream è nato per necessità

Nei pochi anni precedenti al 2007, Google ha capito che il mondo sta diventando sempre più mobile. Per quanto le persone stessero eseguendo ricerche su Internet sui loro computer desktop, desideravano sempre più avere le informazioni sui dispositivi mobili mentre erano in viaggio.

Google ha fatto del suo meglio per rendere disponibili i suoi servizi su dispositivi mobili che hanno dominato il mercato allora, Symbian, Windows Phone, RIM e iOS. Quel modello di business era ingombrante per Google, come spiega il CEO dell'azienda Larry Page:



'Avevamo un armadio pieno di oltre 100 telefoni e stavamo costruendo il nostro software praticamente dispositivo per dispositivo. È stato quasi impossibile per noi fare un'esperienza mobile davvero eccezionale. '

Apparentemente, quel modello non era sostenibile e Google decise di mettere in piedi tutti gli OEM di smartphone in quel momento e nel novembre 2007. Stabilì il Open Handset Alliance (OHA), che è un consorzio delle principali parti interessate nel settore della telefonia mobile che lavorano insieme per 'accelerare l'innovazione nei dispositivi mobili e offrire ai consumatori un'esperienza mobile più ricca, meno costosa e migliore. '

È allora che Google ha creato il sistema operativo mobile open source Android, che era gratuito per tutti, e gli OEM del programma OHA lo hanno adottato per alimentare i loro dispositivi. Quindi i servizi di Google sono stati incentrati sul battito cardiaco dei dispositivi mobili provenienti dagli OEM che si sono iscritti al programma OHA.



Il primo prototipo di telefono Android uscito dal programma era simile a BlackBerry-esque Prima. Tuttavia, l'iPhone di Apple stava diventando un successo sul mercato e i pochi telefoni Android semplicemente non potevano competere molto. È diventato chiaro a Google che il mercato si orientava verso i dispositivi touchscreen, al contrario dei pulsanti fisici che simili a BlackBerry stavano producendo.

Questo è quando Google e HTC hanno collaborato e i produttori di Taiwan hanno rilasciato HTC Dream. Un telefono che ha riunito Google, HTC e T-Mobile. Google gestiva il software, HTC l'hardware, mentre T-Mobile si assicurava che il telefono fosse compatibile con le complesse reti di dati cellulari esistenti negli Stati Uniti.

Vieni il 23 settembrerd, 2008, HTC Dream o T-Mobile G1 sono stati rilasciati al mondo. Quando ci pensi, questo telefono è stato il primo telefono Nexus, il precursore degli attuali telefoni Google Pixel. È arrivato con Android di serie pura e Google è stato direttamente coinvolto nella realizzazione del suo software da zero.

È interessante notare che sul G1 è stato necessario scorrere verso l'alto dalla parte inferiore della schermata principale per accedere al cassetto delle app. Questo è esattamente ciò che ottieni con Pixel Launcher di oggi.htc dream t-mobile g1

Inoltre, è stato il G1 a portare le seguenti funzionalità nel mondo dell'informatica mobile:

Copia e incolla

widget

3rd tastiera party (dopo l'aggiornamento di Android 1.6)

Digitazione predittiva (anche dopo l'aggiornamento di Android 1.6)

Aggiornamenti OTA

Ricerca vocale

Registrazione video

Funzionalità multitasking

Notifiche push

Centro di notifica

Ricerca vocale

Sfondi personalizzati

Widget della schermata principale

Che ci crediate o no, l'iPhone al momento non aveva la maggior parte delle funzionalità sopra menzionate. Anche quelli di base come Copia e incolla, widget della schermata iniziale. HTC Dream ha dato all'iPhone una corsa feroce per i suoi soldi che Apple ha dovuto copiare queste funzionalità solo per poter tenere il passo.

Senza dubbio le specifiche erano orribili, relativamente parlando. Il Sony Xperia XZ2 Premium di oggi ha un display 4,25 volte più nitido rispetto al G1 (806 ppi contro 180 in G1), OnePlus 6 ha una capacità RAM di 42 volte e il Razor Phone ha una batteria quattro volte superiore al G1. È interessante notare che puoi inserire fino a 27 schermate del G1 in una singola schermata di Google Pixel 2 XL di oggi.htc dream t-mobile g1

La tastiera estraibile e i pulsanti meccanici sono estinti negli smartphone di oggi. La trackball ha avuto la sua morte naturale all'incirca nello stesso momento in cui T-Mobile MyTouch 4G è uscito (è stato l'ultimo telefono di punta con un trackpad).

In questi giorni la mania è tutta legata alle dimensioni dello schermo, tanto che gli OEM sono in competizione per produrre il più grande schermo possibile con il minor numero di cornici possibile. Il G1 ha un mento inferiore da 1,5 pollici, rispetto allo smartphone ora senza cornice, che sembra molto.htc dream t-mobile g1