Intel sta riprendendo da dove si erano interrotti gli occhiali Google con i suoi occhiali intelligenti Vaunt

intel vaunt

Sembra che il fantasma di occhiali intelligenti si rifiuti di passare dall'altra parte. Rifiuta semplicemente che avrebbe dovuto morire e andare avanti quando la spina è stata staccata su Google Glasses. Intel è il fantasma-sussurro che sta attualmente coinvolgendo il fantasma, provocandolo per tornare nel mondo mortale. Intel sta ora lavorando al rilascio della sua versione degli occhiali intelligenti, soprannominata Vaunt.

C'è stato un periodo (tra il 2013 e il 2015) in cui Google Glasses ha attirato l'attenzione degli esperti di tecnologia in tutto il mondo. Sfortunatamente, l'entusiasmo degli occhiali intelligenti è morto non appena l'utente ci ha messo le mani sopra. Gli occhiali semplicemente non sono stati in grado di suscitare molto interesse da sviluppatori e giornalisti.





C'è stato anche il grosso problema con la privacy dell'utente, inclusa la privacy delle persone che la circondano. C'erano anche preoccupazioni per la salute. A peggiorare le cose, Google stava vendendo gli occhiali a $ 1.500 ai primi utenti e, non appena gli utenti li hanno acquisiti, il loro interesse ha fatto un tuffo nel naso. Portando Google a interrompere ufficialmente la sua produzione nel 2015.

Intel vuole rilanciare le aziende degli occhiali intelligenti e ha già un prototipo da mostrare. Si dice che Intel smart glass Vaunt sia stato costruito da zero tenendo conto di tutte le cose che non andavano in Google Glasses.

Dall'aspetto, il Vaunt assomiglia ai tuoi occhiali da sole tipici; ma uno che imballa una tecnologia di livello Star-Trek. Intel lo ha dotato di un laser a emissione di superficie a cavità verticale, che irradia un laser che crea un display frontale da 400 × 150 pixel. Questa tecnologia ti garantirà di non usare il vetro intelligente mentre fai attività che richiedono la tua piena attenzione; attività come guidare o maneggiare macchinari pericolosi.vaunt



Intel può anche regolare il laser in base al campo visivo dell'utente per garantire che la proiezione non si irradi in un modo che non si desidera. Intel ha inoltre affermato di non voler rivoluzionare il settore, ma piuttosto di consentire all'utente di accedere facilmente alle informazioni senza dover necessariamente togliere il telefono e altri schermi. Intel spiega:

'Abbiamo dovuto integrare sorgenti luminose molto, molto efficienti dal punto di vista energetico, dispositivi MEMS per poter effettivamente dipingere un'immagine. Usiamo una classificazione olografica incorporata nell'obiettivo per riflettere le lunghezze d'onda corrette ai tuoi occhi. L'immagine si chiama proiezione retinica, quindi l'immagine è in realtà 'dipinta' nella parte posteriore della retina ' ha dichiarato Jerry Bautista, leader del team building Vaunt all'NDG di Intel.

Intel assicura inoltre agli utenti che il laser trasmesso dal dispositivo è a bassa potenza e non presenta rischi per gli occhi. Intel dice 'È un laser di classe uno. È così a bassa potenza che non (ne abbiamo bisogno certificato) e nel caso di (Vaunt), è così a bassa potenza che si trova all'estremità inferiore di un laser di classe uno '.



Il dispositivo sarà pronto per gli sviluppatori entro la fine di quest'anno. Intel è molto ottimista sul fatto che gli sviluppatori saranno molto interessati allo sviluppo per la piattaforma.

Ma quando tutto è stato detto e fatto, la grande domanda rimane ancora. Chi è disposto ad acquistare un paio di occhiali che mostra informazioni solo parzialmente sullo schermo? Anche se sembra molto meglio di Google Glasses e molto futuristico.