Gli Stati dell'EAC cercano di risolvere lo stallo transnazionale dei collegamenti ATM

EAC ATM

La Comunità dell'Africa orientale (EAC), nonostante sostenga l'integrazione economica regionale, rappresenta ancora una sfida per i cittadini in roaming tra gli Stati; Kenya, Uganda, Tanzania, Ruanda e Burundi. E le difficoltà incontrate dai cittadini provengono da diversi punti di vista, dalle tariffe di roaming delle chiamate, dalle tariffe di roaming su Internet e dall'utilizzo del bancomat.

Le banche di Kenya, Uganda, Tanzania e Ruanda hanno lavorato su un modo per collegare i servizi bancari bancomat attraverso l'EAC dal 2015, ma le chiavi sono state gettate nei lavori mentre i colloqui si sono conclusi. Si dice ora che il governo regionale stia affrontando la questione e stia rivedendo le leggi finanziarie che ammorbidiranno qualsiasi nodo che ha bloccato i colloqui e rendendo un miraggio l'integrazione bancaria in EAC.





Martedì 14 agosto, rappresentanti del governo di tutti gli Stati membri della CAE hanno partecipato a una riunione la cui agenda era quella di trovare il modo di sbloccare la situazione di stallo e vedere l'attuazione dell'interoperabilità dei commutatori di carte e dei pagamenti transfrontalieri. Qualcosa che ridurrà significativamente il costo per un cliente che preleva fondi da un bancomat locale in un paese vicino.

Se gli stati dell'EAC risolvono la situazione di stallo, costerà a un cliente circa $ 0,8 prelevare denaro da un bancomat in un altro stato, in calo rispetto ai $ 2,5 che stanno attualmente pagando.

Habil Olaka, CEO della Kenya Bankers Association (KBA), ha affermato che la mossa avrebbe fatto molto per migliorare l'inclusione finanziaria in tutto il CAE. Ha inoltre affermato che la mossa porterà maggiori vantaggi economici e un impatto positivo sul settore finanziario in tutta la regione incoraggiando i pagamenti transfrontalieri utilizzando carte di debito / credito.



'A causa dell'infrastruttura condivisa, riduce i costi di transazione. Il costo della transazione attraverso la rete diminuirà, e questo si farà sentire attraverso un consumatore che utilizza la piattaforma ', disse Olaka.

Il recente incontro sta cercando di dare seguito alle raccomandazioni formulate in uno studio del 2014 di Ernst & Young (Uganda) che è stato finanziato dalla Banca mondiale e che ha ricevuto un budget di 14 milioni di dollari. La mossa per integrare le banche regionali all'interno dell'EAC è stata avviata dai governatori delle banche centrali dei rispettivi paesi.

I governatori non vedono l'ora di avere un regolamento lordo in tempo reale delle transazioni con pagamenti effettuati utilizzando la valuta locale del dato stato EAC.