La conferenza FOCUS100 di Digital Undivided mira a diversificare il panorama tecnologico

La conferenza FOCUS100 di Digital Undivided mira a diversificare il panorama tecnologico

Digital unDivided





FOCUS100 non è la tua conferenza tecnologica media. È l'unica conferenza in cui la maggior parte dei partecipanti sono donne nere e / o latine. I maschi bianchi dominano la maggior parte delle conferenze tecnologiche, eventi e incontri, in particolare in centri tecnologici come Silicon Alley e Valley. Quindi, FOCUS100 sta cambiando il panorama attraverso il suo evento di due giorni (3-4 ottobre), che fornisce ai partecipanti gli strumenti e le risorse necessarie per far avanzare la loro idea o avvio, nonché una dose di motivazione per continuare a continuare.

Focus100 Kathryn Finney

Kathryn Finney, PhotoCredit: Focus100

Di ritorno per un terzo anno, Digitale indiviso'S FOCUS100 si è tenuto in una nuova sede, il Graduate Center presso la City University di New York, fornendo alle donne tecnologiche e fondatrici presentazioni TED Talk-esque da leader nello spazio come Maira benjamin, Manager of Music Engineering presso Pandora; Issa Rae, regista, produttore e scrittore e proprietario di Issa Rae Productions; e fondatore e amministratore delegato di Digital Undivided, Kathryn Finney, nonché conversazioni individuali con donne di potere come Maxine Williams, Responsabile globale della diversità presso Facebook e Commissario FCC Clyburn carino.



Durante ogni discorso e discussione, una cosa era certa: la diversità nella tecnologia non è un'opzione. La ricerca ha dimostrato che la diversità produce forti ritorni per i profitti di un'azienda e, in definitiva, per il panorama e l'industria. Con il potere d'acquisto dei neri negli Stati Uniti che colpisce $ 1,1 trilioni, le donne afro-americane oltre a indicizzare il nostro uso dei social media e l'uso mobile, è scioccante che il nostro valore sia ancora oggetto di dibattito. Non mancano i talenti, come è stato evidente in FOCUS, e sponsor come American Express OPEN, BlogHer, Facebook e Pandora, tra gli altri, possono co-firmare quel valore.

A proposito di valore, uno dei preferiti di FOCUS 100 è la chat 'FOCUS100 Pitch Finalists: One Year Later' con gli ex colleghi FOCUS. Alla seconda conferenza FOCUS100, i partecipanti sono stati presentati a tre finalisti del campo: Danielle Jones, co-fondatore di Lineapple, Nicelle McCall, fondatore di BOLD Guida, e Nicole Sanchez, fondatore di VIXXENN (e Tender Caring, la startup che ha lanciato l'ultimo FOCUS e da allora ha chiuso). Ciascuno degli imprenditori ha riflettuto sull'ultimo anno, consigli per avanzare nella tecnologia e ciò che è il prossimo all'ordine del giorno.

Focus100 Conference

Credito fotografico: Focus100 Conference



La parte del pitch di quest'anno includeva i pitch di quattro dei FOCUS 2014, incluso Grazie Anyadiegwu, fondatore di Il Sole; Mary Farrow, fondatore di Gramsly; MentorMe Fondatore e Amministratore Delegato Brit Fitzpatrick e Melissa Hanna, fondatore di Mahmee. I fondatori si sono rivolti a un gruppo di angel e investitori di venture capital, nonché a leader di organizzazioni tecnologiche di 37 Angels, K1, All Start Code e New York Development Corporation. Fitzpatrick ha portato a casa il titolo e il primo premio.

C'era anche un vincitore di hackathon. Il team dell'app Blender, Stephanie Lampkin e Devon Howell, ha ricevuto un premio di $ 2500.

Mentre FOCUS100 si è definitivamente chiuso, Finney ha annunciato che Digital Undivided passerà a una nuova fase di aiuto alle donne imprenditrici di colore attraverso un programma di residenza di 8-10 settimane: la rete e le connessioni continueranno a vivere.

'FOCUS100 ha davvero spazzato via le mie eccezioni con la quantità di leadership di pensiero e il caos della rete durante l'evento', ha detto Esosa Ighodaro, co-fondatore di Cosign. 'Incontrare tutti i giocatori di potere e ottenere incredibili consigli su cosa ci distinguerà e cosa aspettarci (nel settore tecnologico).'

Ad oggi, il 30% dei borsisti FOCUS100 ha raccolto fondi e molti hanno iniziato a raccogliere un round di serie A. L'impresa sociale ha aiutato oltre 1.000 donne di colore nella tecnologia.

Con sede a New York City, Janel Martinez è una giornalista multimediale che si occupa di tecnologia e imprenditorialità. È la fondatrice di 'Non sono latina?'Una destinazione online orientata verso gli afro-latini. Puoi seguire le sue riflessioni aggiornate su Twitter @janelmwrites.